BIRMANIA, TURISMO RESPONSABILE IN UNA SCUOLA

Birmania, turismo responsabile: cosa si può fare di utile per i piccoli in difficoltà 

Birmania, turismo responsabile
Noi presso una scuola elementare, Birmania

E’ una buona cosa, quando si decide di andare in vacanza soprattutto in zone meno fortunate delle nostre, pensare al turismo responsabile, ai suoi abitanti in particolare, alle necessità quotidiane che per mancanza di denaro o opportunità non riescono a far fronte.


Basta poco per fare molto, a noi “occidentali” è necessaria un minimo di forza di volontà, per veder spuntare sugli occhi dei locali un luccichio di speranza. Noi ci siamo organizzati portando qualcosa dall’Italia e il resto l’abbiamo comprato in Birmania. In questo modo abbiamo anche dato una mano all’economia locale. In questo contesto sono molte le cose che si possono fare in Birmania per un turismo responsabile; si possono portare dall’Italia indumenti adatti a tutti, oppure quaderni, matite, penne che possono servire agli alunni di piccole scuole elementari nella loro giornata scolastica.

Scuola elementare, Birmania
Scuola elementare, Birmania

Per chi volesse comperare in loco gli oggetti sopracitati aiuterà anche l’economia locale e limiterà il peso del proprio bagaglio lungo gli spostamenti. Questo è di sicuro un modo per entrare ancor di più nella realtà della Birmania e nello stesso tempo dare sollievo alla sua popolazione.

VIDEO GUIDA DELLA BIRMANIA

Scopriamo il paese anche grazie a un video

Questo video riguarda un evento davvero unico nel suo genere in Myanmar : tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre nella cittadina di Taunggyi (nei pressi del lago Inle) si tiene un festival di mongolfiere con fuochi d’artifici. Che ne dite? Qui trovate il link per vedere un altro video spettacolare, questa volta in 4K, la massima qualità possibile.

I CONSIGLI DI FABIO ED ELENAFabio&Elena

Nella nostra visita alla scuola elementare della Birmania abbiamo fatto caso che i bambini tenevano le mani conserte quando gli stavamo di fronte e ciò ci pareva un segno di chiusura nei nostri confronti. In realtà Sonny, la nostra guida, ci ha spiegato che le mani conserte sono segno di rispetto e di ascolto verso il prossimo.

Della Birmania ti possono interessare anche i seguenti articoli:

Vai alla pagina seguente 9 di 11 >>>Clima e mezzi di trasporto
Vai alla pagina 1 di 11 >>>Birmania, quando andare
Vai alla pagina 2 di 11 >>>Birmania fai da te
Vai alla pagina 3 di 11 >>>Birmania, cosa vedere
Vai alla pagina 4 di 11 >>>Birmania, il lago Inle
Vai alla pagina 5 di 11 >>>Mandalay, la seconda città della Birmania
Vai alla pagina 6 di 11 >>>I siti interessanti: Mingun
Vai alla pagina 7 di 11 >>>I templi di Bagan
Vai alla pagina 10 di 11 >>>Le minoranze etniche
Vai alla pagina 11 di 11 >>>Il libro consigliato
Vai alla pagina >>>Galleria fotografica della Birmania
Condividilo sui tuoi social!
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *