LONDON IS… DIARIO DI VIAGGIO DI LONDRA

Diario di viaggio di Londra di Michela Zingone

 

Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti

La mappa di Google Maps vi darà una mano per orientarvi, grazie anche alla visione dal satellite.

London is… è il video-racconto di un viaggio fatto questa estate in una delle capitali più vitali ed eclettiche d’Europa: Londra!

London
La Scheggia, Londra

Una vacanza fatta di scoperte e riscoperte, perché a Londra anche se ci sei già stato, ogni volta trovi sempre qualcosa di nuovo che ti sorprende e cose già viste, la cui bellezza ti stupisce come fosse la prima volta. Nessuna voce fuori campo nel video. Solo le note di alcune canzoni che mi ricorderanno sempre questo viaggio, e poi, di tanto in tanto, i rumori della città. Parlano gli spazi, i colori, i volti delle persone incrociate in metropolitana e per strada. E poi ancora il ritmo di una città che in alcuni angoli sa essere veloce, irrefrenabile e non dormire mai. Mentre in altri sembra riscoprire la lentezza e la calma di luoghi dove il tempo si è fermato. Insieme alle mie due instancabili compagne di viaggio, ho attraversato parchi, ponti e strade, perché in fondo camminare è il vero segreto per scoprire una città, confonderti con la sua gente e sentirti parte di essa. Big Ben, Parlamento, London Eye, Buckingham Palace, Kensington Palace, Tower Bridge, St.Paul Cathedral, Piccadilly Circus, Trafalgare Square, la City (per citarne solo alcuni)…non potevamo stare a Londra e non andare a “timbrare il cartellino” in questi posti – diventati dopo anni – quasi familiari.


London is…shopping e nuove tendenze! Nei nostri numerosi tentativi di fare shopping siamo ritornate anche quest’anno a Oxford Street, Regent Street, Carnaby Street e poi ai mercatini di Covent Garden e Camden Town. Abbiamo rimesso piede da Liberty e Harrods, con la consapevolezza che non avremmo comprato nulla. Abbiamo ceduto alla scatola di Royal Bland Tea e ai Lemon Curd Biscuits di Fortnum&Mason.

London is…parchi. Un verde curatissimo. Giardini e fiori. Al St. James Park abbiamo cercato di conquistare gli scoiattoli, ma alla fine loro hanno conquistato noi. Attraversando in lungo e in largo i Kensington Gardens, abbiamo fantasticato davanti alla residenza reale, e poi andando alla ricerca della statua di Peter Pan, ci siamo imbattute nei meravigliosi Italian gardens.

London
Parchi e fiori: Kensington Gardens

E’ proprio vero: le scoperte più belle sono quelle che avvengono per caso. Ci siamo perse nella quiete della domenica mattina all’Holland Park: dai Dutch gardens al Kyoto garden, piccoli angoli di verde dove fermarsi a leggere un libro in compagnia di fiori e piante di ogni specie. La nostra passeggiata per i parchi londinesi non poteva non passare da Hyde Park, dove i bambini saltellanti a piedi nudi nell’acqua della fontana del Memorial Princess Diana, hanno strappato un sorriso ai nostri volti nascosti sotto l’ombrello. (non capirò mai il rapporto degli inglesi con la pioggia).

London is…musei gratuiti e teatri sempre pieni. E’ cenare ogni sera in un pub diverso e scoprire che c’è un mondo di sapori da provare oltre al fish&chips.

London
Buckingham Palace, Londra

Ma le vere scoperte del viaggio londinese targato 2013 sono state: il quartiere di Richmond-upon-Thames, Chelsea, il Greenwich Park e la meravigliosa residenza reale di Hampton Court. Non vi anticipo nulla. Sarà il video a portarvi in questi posti. Il nostro saluto finale alla città di Londra è stato un arrivederci. Il panorama dall’ultimo piano dello Shard ci attende. Torneremo ancora dunque. Non ci siamo ancora stancate. Dopo tutto, “chi è stanco di Londra, è stanco della vita”.

LONDON IS: IL VIDEO

C

LONDON IS: LA GUIDA DELLA LONELY PLANET

Guida di Londra della Lonely PlanetIn tempi moderni, dove il telefonino, tablet e pc la fanno da padrone, dover acquistare una guida turistica cartacea da portarsi sempre ovunque sembra davvero anacronistico, ma noi Fabio ed Elena ve la consigliamo con tutto il cuore. Infatti sia in questo che negli altri viaggi effettuati precedentemente ci siamo accorti che in mancanza di internet il viaggiatore è tagliato fuori sia nel caso avesse bisogno di una mappa, che per gli orari degli spostamenti con i mezzi. E’ indispensabile quindi avere un piano B, che ci risolva facilmente il problema, se mai ci fosse. Un altro aspetto importante è quello di potersi rilassare con una guida di carta in mano e approfondire, nel momento che più ci aggrada, ciò che stiamo visitando, senza le possibili divagazioni che invece si posso fare con un telefonino in mano. Insomma Lonely Planet for ever!!

Michela Zingone                                                     Per contatti indirizzo twitter @michelazingone

Di Londra ti possono interessare anche i seguenti articoli:

Vai alla pagina 1 di 9 >>>Come raggiungere e muoversi a Londra
Vai alla pagina 2 di 9 >>>Le attrazioni di Londra
Vai alla pagina 3 di 9>>>Londra, le piazze e i musei
Vai alla pagina 4 di 9>>>Buckingham Palace
Vai alla pagina 5 di 9>>>Lo shopping
Vai alla pagina 6 di 9 >>>Guida e mappa della metro di Londra
Vai alla pagina 7 di 9 >>>Il libro consigliato per conoscere gli inglesi
Vai alla pagina 8 di 9 >>>Piccadilly, la rivoluzione delle insegne
Vai alla pagina 9 di 9>>>Il traffico aereo sopra Londra nelle 24h
Vai alla pagina >>>Galleria fotografica di Londra
Condividilo sui tuoi social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *