ACQUARI D’ITALIA: UNO SPETTACOLO PER GRANDI E PICCINI

Acquari d’Italia: ecco quali sono e dove si trovano

Acquari d'Italia
Insegna dell’Acquario di Genova

Un modo che coniuga bene una uscita rilassante con il fatto di conoscere una nuova realtà è sicuramente quello di riuscire ad organizzare una visita ad uno degli acquari sparsi per la nostra penisola. Ammirare i mille colori delle diverse specie di pesci che vi abitano vi farà amare questo luogo, e di certo farà sognare i più piccini. Sotto trovate quelli che abbiamo reputato esser tra i più interessanti.

ACQUARI D’ITALIA: GENOVA

Acquari d'Italia
Visitatori all’interno dell’Acquario di Genova

Questo acquario, che compie quest’anno 25 anni,  risulta essere il più grande d’Italia e anche il più conosciuto. La sua posizione, all’interno del Porto Antico di Genova già merita di esser preso in considerazione, visto anche che è da pochi anni che è stato rimesso a nuovo.


Infatti adesso all’interno di questo si trovano anche i magazzini del cotone, con la Città dei Bambini, il Museo del Mare e la biosfera, davvero interessante per chi volesse scoprire farfalle, e iguane. Nell’Acquario di Genova trovate ben 70 ecosistemi marini diversi, dove sono di casa dagli squali alle foche, i mille pesci di barriera, i delfini e persino i pinguini. Bello anche il tunnel sottomarino lungo 15 metri, il quale vi darà la strana sensazione di essere ” a bagno”. Il prezzo parte dai 15 euro per i bambini e 24 per gli adulti. Orari e tutte le altre informazioni le trovate sul suo sito www.acquariodigenova.it. Un consiglio che vi diamo è quello di decidere di visitare l’acquario durante la settimana, per non incappare in code sia per l’acquisto del biglietto che per la visita all’interno dell’edificio. Inoltre il biglietto, è bene sapere, può essere acquistato anche on-line.

ACQUARI D’ITALIA: LIVORNO

Acquari d'Italia
Pesci all’interno dell’acquario

Tra le sezioni più importanti dell’Acquario di Livorno  troviamo di certo le vasche che riguardano il Mediterraneo. Molto interessante sia la parte della sezione Indo-pacifico, dove si possono ammirare i pesci Scorpione e i pesci Napoleone, che quella caraibica, con i cavallucci marini e una testuggine. Per quanto riguarda la parte “italiana” da non perdere la riproduzione di una nave romana e la sezione dedicata al litorale ligure e tirrenico. Il biglietto ridotto costa 7 euro, mentre quello intero 13. Ulteriori informazioni le trovate sul sito www.acquariodilivorno.it.

ACQUARI D’ITALIA: MESSINA

Decisamente più piccolo dei precedenti, ma comunque interessante da visitare se si è in zona, è l’Acquario di Messina (www.acquariomessina.it), in Sicilia. 22 le vasche al suo interno, tutte alimentate dall’acqua prelevata direttamente dallo stretto di Messina, meno sottinteso la sezione dei pesci d’acqua dolce. Da ricordare che l’Acquario di Messina, insieme a quelli di Milano, Trieste e Napoli è uno più storici, risalente agli inizi degli anni ’60. Da non perdere  i protagonisti del mar Mediterraneo, come i molluschi e i crostacei, oltre a pesci San Pietro e stelle di mare. L’ingresso all’acquario costa 2 euro per i bambini, mentre per gli adulti 3.

Di Genova ti possono interessare anche i seguenti articoli:

Vai alla pagina >>>Galata, Museo del Mare
Vai alla pagina >>>Galleria fotografica del Galata, Museo del Mare
Condividilo sui tuoi social!
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *