BARCELLONA, QUANDO ANDARE A VISITARE LA CITTA’ CATALANA

Barcellona, quando andare: scopriamo il periodo migliore per la vostra vacanza

Barcellona, quando andare
La Rambla, Barcellona

Non c’è ombra di dubbio che tra le città europee più amate sia dagli italiani a cui piace soggiornare all’estero e non, Barcellona sia ai primi posti per quanto riguarda il gradimento.


Vivace, bella, vivibile, Barcellona è ideale da visitare tutto l’anno, vuoi anche per il suo clima mite. Tanti i suoi luoghi unici e caratteristici, i monumenti e i mercati, dove è possibile assaporare la vita quotidiana della città. Per incominciare il nostro viaggio a Barcellona puoi visitare la galleria fotografica cliccando qui.

Una delle domande che spesso ci fanno, proprio per iniziare ad organizzare la vacanza, è conoscere qual è il periodo ideale per visitare il luogo prescelto e quindi anche nel caso di Barcellona, quando andare?

BARCELLONA, QUANDO ANDARE: I NOSTRI CONSIGLI

Barcellona, quando andare
La Boqueria, Barcellona

La città catalana, può esser visitata tutto l’anno,  dato che il suo clima è di tipo mediterraneo. Le stagioni, al contrario di altre città europee, qui sono di solito ben delineate. Ciò vuol dire che riuscirete di norma a non sbagliare periodo per la vostra visita, cosa molto importante per chi ha poco tempo a disposizione. Quindi il periodo migliore per viverla al meglio, sia per quanto riguarda le buone temperature che per il numero non eccessivo di turisti, resta la primavera / inizio dell’estate. Non male anche dopo il periodo torrido estivo.

Barcellona, quando andare
Park Guell, Barcellona

Ricapitolando a Barcellona, quando andare? I mesi migliori che consigliamo per visitare Barcellona sono maggio, giugno e settembre. Per quanto riguarda agosto, mese dedicato, un po’ per tutti, ad una pausa dal lavoro, Barcellona non è il posto ideale dove stare, visto che è presente una calura impressionante e la temperatura in città supera abbondantemente i 30 gradi. A peggiorare la situazione anche l’alto tasso di umidità, che amplifica la sensazione di caldo in modo esponenziale, e facendo desiderare l’arrivo della notte, quando finalmente un po’ di refrigerio arriva.

Della Spagna ti possono interessare anche i seguenti articoli:

Vai alla pagina >>>Madrid, come arrivare
Vai alla pagina >>>Galleria fotografica di Barcellona
Condividilo sui tuoi social!
  • 59
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *