DIARIO DI VIAGGIO DI BUDAPEST, LE ATTRATTIVE

Diario di viaggio di Budapest, le attrattive della città ungherese. A cura di Valeriano Menarello

Diario di viaggio di Budapest, le attrattive
Palazzo Reale Vista Interna a Budapest, Ungheria

La visita è proseguita, poi, verso il Castello di Budapest (Budai Var) usato dai re ungheresi, in passato chiamato anche Palazzo Reale.

DIARIO DI VIAGGIO DI BUDAPEST, LE ATTRATTIVE: IL PALAZZO REALE

Costruito in stile Barocco Medievale è collegato direttamente a piazza Adam Clark ed al Ponte delle Catene, tramite la Funicolare.
La parte più antica del palazzo, fu costruita nel quattordicesimo secolo dal Principe Stefano, dal 1410 al 1420.
Con la visita dell’area del castello, e un’escursione in battello, abbiamo terminato la giornata.
La serata si è poi conclusa con una cena presso uno dei tipici ristoranti, degustando l’immancabile zuppa di goulash e pollo alla paprika.


La giornata di mercoledì è stata dedicata alla visita dell’area termale nei pressi di Vajdahunyad Vara e un’escursione allo zoo-parco, un vero e proprio polmone verde con area didattica.
Nell’area termale sono presenti numerosi edifici storici, come il Castello di Varosliget con annesso laghetto.

DIARIO DI VIAGGIO DI BUDAPEST, LE ATTRATTIVE: I PONTI

Il giovedì è stato dedicato alla visita dei vari ponti che attraversano il Danubio. Il simbolo di Budapest, per eccellenza, è il Ponte delle Catene, il primo ponte fisso in pietra, lungo 380 metri, largo 16 e alto 10.60, decorato con 4 leoni. A seguire abbiamo visitato il Ponte della Libertà, in acciaio, dove sulle 4 cime dei pilastri si vedono 4 uccelli (Turul) e per finire il Ponte Margherita (Margit hid) dal quale si accede all’Isola Margherita.

Diario di viaggio di Budapest, le attrattive
Ponte della Libertá a Budapest, Ungheria

Una volta giunti sul Ponte della Libertà, a pochi passi, si trova il mercato centrale coperto di Budapest (Kozponti Vasarcsarnok), costruito a fine Ottocento, uno dei più grandi e più belli d’Europa, dove la tappa è d’obbligo. All’interno si trova di tutto, dai souvenirs ai ristoranti, dalla frutta alle spezie, all’abbigliamento.

DIARIO DI VIAGGIO DI BUDAPEST, LE ATTRATTIVE: L’ISOLA MARGHERITA

Proseguendo poi il nostro giro, e attraversando il Ponte Margherita, siamo entrati nell’Isola Margherita, vero e proprio parco sul Danubio, dove è possibile rilassarsi, praticando sport oppure semplicemente sedendosi davanti alla fontana danzante dove, in certi orari del pomeriggio, a tempo di musica, degli splendidi giochi d’acqua diventano protagonisti.

Diario di viaggio di Budapest, le attrattive
Fontane Danzanti Isola Margherita a Budapest, Ungheria

L’isola è veramente bellissima, adornata da fiori e alberi; trasmette serenità e tranquillità uniche.

Di Budapest ti possono interessare anche i seguenti articoli:

Vai alla pagina seguente 4 di 4>>>Diario di viaggio di Budapest, la conclusione
Vai alla pagina 2 di 4>>>Diario di viaggio di Budapest, prosegue il tour
Vai alla pagina 1 di 4>>>Diario di viaggio di Budapest, la partenza
Vai alla pagina >>>Galleria fotografica di Budapest
Condividilo sui tuoi social!
  •  
  •  
  •