RIVA DEL GARDA: UNA VACANZA ATTIVA

Riva del Garda, post di La Monique

Riva del Garda
Vista da S. Barbara

A Riva del Garda, oltre ad apprezzare quello che offre la cittadina a livello storico, ci si puo’ divertire immergendosi in favolosi paesaggi, tramite escursioni alla portata di tutti.

Riva del Garda
Terrazza del Ponale Belvedere

E’ davvero un peccato infatti non esplorare questi luoghi che offrono davvero come ricompensa panorami eccezionali. La stagione che secondo me si presta maggiormente per tali itinerari è la tarda primavera, fine maggio inizio giugno, quando il turismo di massa non è ancora arrivato e ci si puo’ godere anche la tranquillità ed il relax di una gita in mezzo alla natura. Non avrete difficoltà a trovare alloggio in una delle numerose strutture offerte, potrete consultare la disponibilità sui vari motori di ricerca presenti (www.gardatrentino.it). Il consiglio è di scegliere qualcosa vicino al centro, potrete parcheggiare la macchina e dimenticare di averla per il resto del soggiorno o quasi! Con una bicicletta a disposizione poi il gioco è fatto, viste le numerose piste ciclabili disponibili in zona.

Per visitare la galleria fotografica di Riva del garda clicca qui.

RIVA DEL GARDA: SENTIERO DEL PONALE

Questo sentiero scavato nella roccia, che collega Riva del Garda alla Valle di Ledro, risale al 1800 ed era utilizzata dagli autoveicoli fino alla fine degli anni 80 quando si realizzò un collegamento in altro luogo via tunnel.


Dal 2004 quello che oramai è divenuto un sentiero, è percorribile sia a piedi che in bici. Il consiglio è di munirvi di una scarpa da trekking leggera oppure di mountain bike, con la quale si potrà poi proseguire con l’escursione raggiungendo, se esperti, altri luoghi meravigliosi.  Considerate che il sentiero è per buona parte sterrato. Per i meno allenati suggerisco di noleggiare una mountain bike “con l’aiutino”, cioè con una sorta di batteria che coadiuverà la salita riducendo notevolmente la fatica. A Riva del Garda troverete numerosi noleggi (Happy Bike in Viale Rovereto è uno di quelli). Scegliete una giornata di sole ed il divertimento è assicurato.

Riva del Garda
Riva del Garda, Trentino – Alto Adige

Il sentiero del Ponale è raggiungibile percorrendo la strada che costeggia la famosa Centrale Idroelettrica, opera dell’arc. Maroni del 1924, proseguendo per meno di un chilometro, a destra, prima della galleria verso Limone sul Garda, si inizia la salita verso questo spettacolare sentiero che arrampica letteralmente a lato della montagna. I panorami che si incontrano sono davvero mozzafiato, la vista sul Lago di Garda, sulla vicina Malcesine e sulle spiagge sottostanti è incredibile come sono affascinanti e misteriose le gallerie che si alternano al percorso all’aperto.

Riva del Garda
Ponale Belverdere

Giunti in cima al sentiero sterrato troviamo il “Ponale Belvedere”, un bar ristorante da poco ristrutturato ove potrete rilassarvi e rifocillarvi con un panorama incredibile. I piatti proposti sono tutti freschi, da citare le lasagne al forno ed i numerosi dolci freschissimi che ogni giorno vengono sfornati direttamente lassù. Impagabile sedersi in terrazza e sorseggiare una birra con la vista stupenda del Lago di Garda. Numerosi anche gli eventi organizzati la sera nel periodo estivo. Su Facebook trovate aggiornati gli eventi e le iniziative proposte, nonché le foto delle pietanze! (Ponale Belverdere).

Una volta rifocillati si puo’ scegliere di continuare il sentiero che si dirama a sinistra, ove dopo 5 tornanti si raggiungerà il paesino di Pregasina, consigliato anche a piedi, che si trova a 536 m di altezza oppure optare per la diramazione a destra, ve la consiglio se siete in bici,  che Vi condurrà dapprima su un tratto di strada statale e poi sulla nuova pista ciclabile che condurrà direttamente al Lago di Ledro, attraverso i caratteristici paesini di Pre e Molina. Giunti al Lago non potete dimenticare il giro del Lago di Ledro in bici, molto caratteristico.

RIVA DEL GARDA: CHIESETTA DI S.BARBARA

Profilo altimetrico
Profilo altimetrico

Altro sentiero carinissimo da percorrere a piedi con un buon paio di scarpe da trekking e magari un paio di racchette è quello che da Riva del Garda raggiunge dapprima la fortezza del Bastione a 200 mt. Alt., fortezza veneziana risalente al XVI secolo e da poco restaurata per poi proseguire su strada sterrata che s’inerpica per un sentiero di media difficoltà per raggiungere poi la chiesetta in circa un’ora e un quarto. (alt. Ca 600 m).

Riva del Garda
Chiesetta di S. Barbara

La segnaletica presente è ottima, il sentiero seppure abbastanza arrampicato può essere percorso da tutti, basta non avere fretta e godere nelle pause dello stupendo panorama. Vi consiglio di munirvi una buona scorta d’acqua e di pranzo al sacco dato che il rifugio SAT presente è aperto soltanto nei fine settimana e solo fino ad inizio primavera. La carinissima chiesetta venne costruita dai minatori intorno al 1925 mentre erano impegnati nella costruzione della centrale idroelettrica sottostante. Godetevi il paesaggio e la cartolina su Riva del Garda e Torbole, mentre potrete scrivere i vostri pensieri sul libro presente nella chiesetta. La raccomandazione è quella di rispettare la natura e di portare a valle i rifiuti, non c’è nulla di peggio che vedere deturpati questi luoghi meravigliosi da bottiglie, carte ecc ecc.

Di Riva del Garda ti possono interessare anche i seguenti articoli:

Vai alla pagina >>>Galleria fotografica di Riva del Garda
Condividilo sui tuoi social!
  • 1
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *