VIAGGIO NELL’ARGENTINA PROFONDA, LA MIA AVVENTURA

Viaggio nell’Argentina profonda, di Anna Ribuoli

Dal 27 novembre al 10 dicembre 2008

 
Abbiamo contattato un tour operator locale (già collaudato da amici).
 

27 novembre

Partenza da Milano Malpensa con scalo a Madrid tramite un volo di linea Iberia.

 

28 novembre

Viaggio nell'Argentina profonda
Buenos Aires
Arriviamo in serata a Buenos Aires, ad accoglierci abbiamo l’autista che ci porta in albergo.
Incontriamo il nostro tour operator Andrea, che ci consegna i voucher. Ci spiega tutti gli itinerario e con lui ci vediamo al ritorno a Buenos Aires.

 

29 novembre

Nella mattina l’autista ci accompagna in aeroporto pronti per il nostro viaggio.
Prima meta El Calafate, piccolissima cittadina cresciuta per il flusso turistico. L’autista ci accompagna in albergo, situato sul lago argentino che col tramonto ha dei colori indescrivibili.

 

30 novembre

Viaggio nell'Argentina profonda
Perito Moreno
Prosegue il nostro viaggio nell’Argentina profonda. Al mattino vengono a prelevarci (meta Parco National  los Glaciares )per andare a vedere i ghiacciai. Il primo che visitiamo e’ il Perito Moreno seguiamo un sentiero e di fronte a noi ci appare una meraviglia; visto dall’alto si vede la sua larghezza e profondità’.
Al pomeriggio, col catamarano, visitiamo dal basso l’imponente ghiacciaio. Assistiamo ad un pezzetto di ghiaccio che si stacca e s’infrange nel lago.

 

1 dicembre

Viaggio nell'Argentina profonda
Parco dei Ghiacciai
Al mattino ritorniamo a vedere gli altri 2 ghiacciai più piccoli, Spegazzini e Upsala. Navighiamo adagio per evitare gli iceberg che si presentano di un colore azzurro stupendo e assumono svariate forme.

 

2 dicembre

Al mattino ci accompagnano all’aeroporto partenza per Ushuaia linea aerea argentina.
Arriviamo nel pomeriggio l’autista ci accompagna in albergo. Troviamo il programma per il giorno dopo.
Doccia poi usciamo, c’e’ un po di vento. Ushuaia e’ la citta’ piu’ australe del mondo. Circondata da montagne che si affacciano sul canale Beagle.
A cena mangiamo il famoso cordero, buonissimo!!!!

 

3 dicembre

Abbiamo  un pulmino che ci attende per visita al Parco National de la terra del fuoco con escursioni trekking e canoa, insieme ad altre 4 persone di nazionalità diverse.
Dopo il trekking ci ritroviamo in uno splendido spiazzo dove troviamo la tavola imbandita. Le guide ci preparano carne alla griglia.
Subito dopo continuiamo con una leggera lezione per condurre la canoa. Ci vestiamo come dei palombari e risaliamo il canale con canoa.
Arrivati alla Bahia Lapataia.; altra giornata terminata, peccato.

 

4 dicembre

Viaggio nell'Argentina profonda
Lago di Fagnano

Oggi escursione in 4X4, tragitto avventuroso nella foresta. Arriviamo al lago di Fagnano .E’ uno spettacolo della natura.

Le montagne innevate lo circondano. Camminiamo ora a piedi, costeggiando il lago.
Arrivando ad un rifugio per pranzo troviamo carne alla brace preparata dalle nostre due guide; organizzazione perfetta.
Riprendendo il cammino la guida ci spiega le varie piante che incontriamo. Ci hanno fatto notare una delle zone che i navigatori spagnoli notarono per i bagliori dovuti ai fuochi che gli indigeni accendevano.
 

5 dicembre

Escursione sul canale Beagle. Tempo brutto, fa freddo e c’e’ molto vento. Ci imbarchiamo e arriviamo sino al faro.
Avvistiamo su scogli leoni marini, otarie e cormorani.

 

6 dicembre

Dall’aeroporto di Ushuaia partenza per Trelew, dove abbiamo noleggiato una  macchina. Raggiungiamo quindi Puerto Madryn, cittadina balneare molto carina e cerchiamo il nostro albergo. Scarichiamo i bagagli, una rinfrescata poi a cena.

 

7 dicembre

Al mattino con mappa alla mano partiamo per la penisola Valdes per visitare leoni marini, elefanti marini e foche sud americane.
Mentre percorriamo la strada deserta che ci conduce alla costa incontriamo nandu e guanachi. Siamo fuori dal mondo non c’e nessun contatto, anche i cellulari non funzionano. Arrivati sulla costa facciamo una escursione in gommone per vedere la balena franca.
E’ una emozione unica , ha il piccolo con se.Il motore del gommone viene spento e cerchiamo di stare in silenzio per non disturbarla, sembra che insegni al piccolo a nuotare.
Continuiamo a visitare la riserva per vedere altri mammiferi, come il leone marino, l’elefante marino, foche. Sono tutti sdraiati al sole e ogni tanto qualcuno sbatte la coda;mentre li stiamo osservando mi vedo passare,tra i piedi, un armadillo.

 

8 dicembre

Sempre in macchina andiamo a Punta Tombo per vedere i pinguini di Magellano. Sono bellissimi, è impressionante vederne cosi’tanti insieme.
Continuano andare su e giù dalla spiaggia, portando da mangiare ai piccoli. Il percorso per noi e’ obbligatorio, ma si vedono vicinissimi ugualmente.
Torniamo a ritirare i bagagli e partenza per aeroporto. Riconsegniamo la macchina e prendiamo l’aereo.
Arriviamo a sera a Buenos Aires, dove ritroviamo l’autista che ci porta al nostro albergo.

 

9 dicembre

Al mattino, da soli, visitiamo un po’ la città, dato che l’albergo e’ in centro e  quindi possiamo girovagare a piedi, anche se nel pomeriggio abbiamo il tour della città con la guida.
Visitiamo il palazzo del governo, la Casa Rosada e il quartiere Boca, dove c’e’ anche il famoso stadio, la Bombonera.
Il quartiere fu abitato da immigranti in particolare marinai genovesi; ci sono case coloratissime che trasmettono tanta allegria. Ad ogni angolo c’e’ sempre qualche localino dove si suona e balla il tango.
 
Alla sera, richiesto da noi, siamo andati a vedere uno spettacolo di tango; davvero bellissimo e bravi i 2 ballerini.

 

10 dicembre

Ci aspetta il rientro per Milano, che  doveva avvenire al mattino, ma l’aereo ha qualche problemi. Per fortuna Andrea ci lascia la possibilità di restare in albergo sino alla partenza.
Noi continuiamo a visitare la città .Nel pomeriggio partenza e rientro a Milano.
Grazie Argentina, abbiamo vissuto una bella esperienza.

 

Condividilo sui tuoi social!
  • 1
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *