Costiera amalfitana, un paradiso in terra

I suoi centri, la sua cucina e lo spettacolare paesaggio

Amalfi, Costiera Amalfitana
Amalfi, Costiera Amalfitana

Conosciuta in tutto il mondo per le bellezze paesaggistiche, il buon stile di vita, l’ottima cucina e la gentilezza della sua gente, la costiera amalfitana è un’angolo della nostra amata penisola che merita una attenzione particolare e soprattutto è d’obbligo riuscire ad organizzare una breve vacanza che ci permetta di conoscerla da vicino e farci innamorare. E’ bene anche sapere che dal 1997 la costiera amalfitana è stata dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità.

Tanto per iniziare una buona idea rimane quella di guardare la galleria fotografica, per sapere cosa ci attende una volta arrivati in loco. Clicca qui.

Come organizzare la vacanza in costiera amalfitana

Dritte sulle prenotazioni, gli spostamenti e  gli alloggi

Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti

La mappa di Google Maps vi darà una mano per orientarvi, grazie anche alla visione dal satellite.


Il mezzo più semplice e diretto per raggiungere la costiera amalfitana  è sicuramente l’autovettura, perché tramite l’autostrada A3 la si raggiunge abbastanza velocemente e permette di muoverci liberamente in tutte le località che vogliamo visitare. Nel caso in cui arrivaste da lontano o non vogliate utilizzare l’auto, vi è la possibilità di prendere l’aereo; l’aeroporto più vicino risulta essere quello di Napoli Capodichino e da li si può proseguire il viaggio con bus o auto a noleggio. Diverse le compagnie aeree che potete utilizzare come Easyjet (www.easyjet.com), Meridiana fly (www.meridiana.it) o Alitalia (www.alitalia.com). Ulteriori informazioni le potete trovare sul sito dell’aeroporto.

Per quanto riguarda l’alloggio in cui abbiamo pernottato dobbiamo dire che ci siamo trovati bene e ha rispettato le nostre aspettative l’hotel Amalfi, proprio ad Amalfi. E’ risultato essere in una ottima posizione, a buon prezzo e soprattutto con un parcheggio, particolare che ad in Amalfi non è proprio scontato.

Cosa vedere in costiera amalfitana

Alla scoperta delle bellezze architettoniche e naturalistiche della costiera

Sono tanti gli scorci che si possono ammirare lungo tutta la costiera e per non perderne neanche uno ci focalizzeremo sui luoghi che più rispecchiano le aspettative. I paesi che quindi prenderemo in considerazioni sono: Amalfi, Atrani, Cetara, Positano e per finire Ravello.

AMALFI

Amalfi, costiera amalfitana
Amalfi, costiera amalfitana

La prima città che andremo a scoprire è Amalfi, storica località per il fatto di esser stata una delle quattro repubbliche marinare insieme a Pisa, Venezia e Genova.  Il momento del suo massimo splendore si ebbe intorno all’XI secolo, dato che era un nodo importante per i traffici di mercanzie da e per il vicino oriente  e il nord africa. Conoscerla significa immergersi nella natura superba che le fa da cornice, unica tanto da rendere Amalfi una dei luoghi della costiera amalfitana più amati del mondo. Il più famoso monumento di Amalfi è sicuramente il Duomo, al quale non può mancare il fatto di scattare le tradizionali fotografie, insieme alla sua grandiosa scalinata che porta all’ingresso.

Duomo, Amalfi
Duomo, Amalfi

La chiesa, in stile bizantino, risale al IX secolo ed è dedicata a Sant’Andrea, patrono della città. Anche qui, come a Ravello, la porta d’ingresso del Duomo è bronzea ed è stata realizzata in oriente. Alla fine della scalinata si trova il suo centro storico, con negozietti e ristorantini caratteristici, tipicamente turistici. Per chi volesse vedere un gioiello della natura può visitare la Grotta dello Smeraldo, cavità marina di estrema bellezza con stalattiti e stalagmiti di varie dimensioni scoperta nel 1932. Uscendo è da non perdere il suggestivo presepe sommerso in ceramica di Vietri. L’ingresso alla Grotta dello Smeraldo è di € 5 a persona ed è raggiungibile sia via mare che via terra. Interessante il sito Amalfi Tourist Office, ricco di varie informazioni.

ATRANI

Atrani, costiera amalfitana
Atrani, costiera amalfitana

Il secondo comune di cui parleremo è Atrani, stretto da due monti. Patriminio dell’Umanità da parte dell’ UNESCO, fa parte del club dei borghi più belli d’Italia ed è decisamente meritato. Le sue viuzze, le sue piazzette e le scalinate sono senza ombra di dubbio caratteristici e mantengono il loro stile originale . Il centro del paese rimane la piazza, dove la sua cittadinanza si ritrova, anche solo per fare due chiacchere. Atrani, con il passare del tempo, è rimasta fedele a quello che è la sua caratteristica principale, quello di essere un piccolo paese di pescatori. La sua piccola spiaggia, con le barche e le reti da pesca sono affascinanti anche nella bassa stagione, quando c’e’ maggior tranquillità e si riesce a comprendere appieno lo stile di vita dei paesani. Prendetevi quindi il tempo necessario per assaporare l’atmosfera unica che qui si respira. Da non perdere la chiesa di San Salvatore , dove in passato, all’epoca delle repubblica marinare,  avvenivano le incoronazioni delle massime autorità del governo. Segnaliamo anche la Collegiata di Santa Maria Maddalena, edificio eretto come segno di ringraziamento alla Madonna per aver liberato Atrani dai Saraceni.

CETARA

Agrumi, Cetara
Agrumi, Cetara

Poco distante da Vietri Sul Mare, lungo la statale che costeggia tutto questo fantastico paesaggio, in direzione di Positano, incontriamo Cetara; paese di pescatori per eccellenza risulta essere un caratteristico borgo tra i più importanti e imperdibili della costiera amalfitana. La sua posizione geografica, situata in una profonda vallata tra piantagioni di agrumi e viti la quale sfocia al mare, rende bene l’idea di ciò che è tutta la zona che stiamo descrivendo: un capolavoro della natura. Una particolarità di Cetara è senza dubbio la Torre Vicireale, costruita intorno al 1500 per difendersi contro gli attacchi dei turchi e arrivata sino ai giorno nostri. Per quanto riguarda la buona tavola è bene sapere che che tipico di questo paese sono gli spaghetti con la colatura di alici, cioè ciò che si ricava dalla fermentazione delle alici messe a marinare, una vera delizia per il palato.  Se siete interessati a visitare la costiera amalfitana nel periodo estivo sappiate che in due weekend a cavallo tra luglio e agosto non è da perdere la Sagra del Tonno, manifestazione che, oltre ad interessare studiosi e ricercatori che si confrontano sugli aspetti legati alla pesca, richiama chi invece è attratto dall’aspetto culinario, il tutto con spettacoli musicali e canti popolari davvero unici.

RAVELLO

Villa Cimbrone, Ravello
Villa Cimbrone, Ravello

Uno dei centri della costiera amalfitana più affascinanti e che offre un panorama mozzafiato è sicuramente Ravello. Posta ad una altitudine di poco più di 300 metri la visuale del mare è fenomenale e a tutto questo c’e’ anche una cornice naturale di tutto rispetto. Una delle vedute migliori la si ha da Villa Cimbrone, un edificio storico che è stato costruito su un promontorio. Il suo parco, poco distante dal centro storico di Ravello, è composto, oltre che da elementi floreali, anche da bellissime statue, fontane e grotte, nonché dalla sua famosissima Terrazza dell’Infinito.  Di particolare importanza come luogo da visitare troviamo il Duomo, dedicato a San Pantaleone risalente al 1086 d.c.. La sua porta di bronzo risale al 1176 ed è stata realizzata a Constantinopoli, dopodiché trasferita via mare. Per quanto riguarda gli eventi che si svolgono durante l’anno a Ravello dobbiamo menzionare il Ravello Festival, che si tiene a Villa Rufolo in estate e che riguarda le arti letterarie, musicali e cinematografiche a livello internazionale. Un sito ben fatto che vi consigliamo di visitare è quello dell’Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo di Ravello.

Positano, villeggiatura super 

Un vero spettacolo per gli occhi e per l’anima

Positano, costiera amalfitana
Positano, costiera amalfitana

Famosa per le sue scalinate che dall’alto del paese portano giù fino al mare, agli scorci fantastici e alla mitezza del clima Positano è senza dubbio il protagonista della villeggiatura “super”.

Positano, costiera amalfitana
Positano, costiera amalfitana

Da vedere senza dubbio la Chiesa di Santa Maria Assunta, luogo di culto tra i più belli e suggestivi dell’intera penisola italiana. La sua cupola in maiolica è a dir posto eccezionale. La costruzione dell’edificio risale intorno al X secolo il quale è dedicato alla Santa che viene festeggiata con grande partecipazione il 15 di agosto.

Come altri luoghi di interesse citiamo, infine, le Torri Saracene, nate in epoca medievale per avvistare i saraceni, pronti a incursioni atte a fare razzia. Poste lungo la costa queste servivano, quindi, a far “passare parola” dell’imminente arrivo dei nemici, avvisando tutti i paesi della costiera amalfitana.

Per tutti gli amanti dello shopping è bene sapere che a Positano si possono trovare boutique di moda i cui articoli sono prodotti localmente e che per la loro qualità ed eleganza vengono per la maggior parte esportati. Non mancano inoltre tanti negozi che vendono artigianato locale, da semplici ricordi per abbellire casa ai gioielli, nonché tipici prodotti alimentari locali che vi permetteranno di portare il sapore della costiera sulla propria tavola di casa.

Per gli amanti del trekking va menzionato il famoso e scenografico Sentiero Degli Dei, un percorso che si snoda tra Bomerano a Nocelle. Una delle sue particolarità, oltre sicuramente ad essere un percorso suggestivo e scenografico, è dato dal fatto di essere poco impegnativo, dato che lo si percorre quasi completamente in discesa, partendo da una altitudine di  poco meno di 600 metri fino ad arrivare a Positano.

Videoguida 

La costiera amalfitana: Positano e Amalfi


Il modo migliore per farsi un’idea di quello che potreste visitare durante il vostro tour alla costiera amalfitana è guardare un video (by Cultura & Culture), come quello che potete vedere in questo post. Buona visione.

Per chi volesse immergersi nella cucina della Costiera Amalfitana, cliccando qui potrete vedere un video della preparazione della splendida Delizia al Limone, realizzata dal grande pasticciere Salvatore De Riso.

Parlano di lei i giornali

Le notizie del paese sui giornali internazionali

In questa sessione vengono riportati i link di articoli interessanti e curiosi di giornali nazionali, che si riferiscono alla meta del viaggio, e che vi serviranno per inquadrare meglio la vostra destinazione.

La Stampa – L’autunno ad Amalfi profuma di limoni e alici

Condividilo sui tuoi social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *