VIETNAM, LA CITTA’ DI SAIGON: TRA PASSATO E FUTURO

Vietnam, la città di Saigon: viaggio tra ricordi di una tra le più sanguinose guerre del XX secolo

Vietnam, la città di Saigon
Palazzo della riunificazione, Ho Chi Minh city

La città di Saigon, così si chiamava la Ho Chi Minh city   google maps – moderna, prima che il Vietnam non venisse riunito nel 1975 dopo la vittoria contro gli Stati Uniti, è una città di circa 6 milioni di persone, la più grande e caotica città del paese. Motorini e biciclette sono dappertutto e in ogni via c’e’ sempre una gran vivacità di persone sempre atte a sbrigare qualcosa. Qua’, come in ogni angolo di strada in tutto il Vietnam sono dislocati piccoli cafè ambulanti o chioschi dove fare colazione o addirittura cenare, seduti su piccoli sgabelli di plastica, soluzione molto gettonata da parte dei vietnamiti.

VIETNAM, LA CITTA’ DI SAIGON: COSA VEDERE

Vietnam, la città di Saigon
Strade di Ho Chi Minh City , Vietnam

Ricca di numerosi e tra i più importanti musei del paese, nella città di Saigon, in Vietnam, sono presenti palazzi di importanza storica e belle e immancabili pagode buddhiste. Un museo imperdibile è quello dei residuati bellici, dove vengono esposte le atrocità tutte documentate da parte delle forze militari statunitensi e cinesi durante la vita della nazione. Oltre a carri armati e artiglieria, in particolare americana, che si possono vedere nel cortile del museo, in una ala sono presenti sia in fotografica che dal vero (in appositi contenitori sigillati) neonati privi di vita con malformazioni fisiche causate dall’impiego su larga scala di erbicidi e defoglianti da parte degli americani. La visita è altamente riflessiva e si deve essere di stomaco forte.

Il Palazzo della Riunificazione   google maps , un tempo palazzo presidenziale, è il simbolo della liberazione avvenuto il 30 aprile 1975 da parte dei viet cong, con l’ingresso dai suoi cancelli di due carri armati che ancora oggi, a ricordo, sono parcheggiati sul prato del giardino. E’ possibile visitarle gli interni, grandi e deserte sale, e l’atmosfera che si respira rimanda a quando il palazzo era sede del governo sud-vietnamita, anche perché tutto è rimasto come ai tempi.

VIETNAM, LA CITTA’ DI SAIGON: NEI DINTORNI I RIFUGI SOTTERRANEI DI CU CHI


Una parte interessante risulta essere il seminterrato, dove si trova un rifugio antiaereo, e un centro di telecomunicazioni usati nel periodo della guerra. L’elicottero, invece, posto sul tetto dell’edificio ricorda il famoso abbandono in gran fretta degli ultimi fuggitivi dall’ambasciata americana, all’arrivo in città delle truppe dell’esercito nord vietnamita. Una escursione particolare e fuori dal comune è quella che si può organizzare, tramite agenzie locali e in giornata, alla rete di cunicoli e passaggi sotterranei di Cu Chi   google maps , poco fuori la città, che ai tempi della guerra del Vietnam, si trovava proprio al di sotto di quella che era una base militare americana.

Vietnam, la città di Saigon
Cunicoli, Ho Chi Minh

Nel tour, tutto seguito da una guida in inglese, avrete modo di passeggiare all’interno della giungla tropicale e anche di entrare nelle strette basse e soffocanti cavità costruite sotto terra, ammirando con quanta pazienza e disciplina abbiamo lavorato al fine di vivere come delle talpe. Oltre ai passaggi sotterranei che ai tempi della guerra degli anni ’60 si snodavano fino ad una lunghezza di ben 250 chilometri si trovano anche vere e proprie stanze che venivano utilizzate come sale riunioni o come cucine. Per terminare il nostro tour di questa fantastica nazione non può mancare una gita sul delta del Mekong, possibile in giornata o anche come prosecuzione del vostro viaggio, se intendete recarvi in Cambogia o in Laos, che potrete raggiungere direttamente via fiume. Nella gita sul Mekong potrete vedere degli squarci di vita unici nel suo genere, dato che tutte le attività quotidiane si svolgo sul fiume. Diverse e curiose le tipologie di mestieri che la gente del posto fa’ lungo il Mekong: dalla fabbricazione di bacchette di incenso a tipi di frittelle deliziose, dal trasporto fluviale a coltivazione di ortaggi. L’ambiente è lussureggiante, le acque del fiume rendono fertile il raccolto, quindi i terreni sono coltivati per più della metà. Il fiume Mekong è uno dei più grandi del mondo e il suo delta uno dei più vasti. Si può dire che visitare il Vietnam senza vedere il Mekong vuol dire ammirarlo per metà.

I CONSIGLI DI FABIO ED ELENAFabio&Elena

Prima di partire per una viaggio in Vietnam, vi consigliamo di leggere qualche libro e guardare uno dei tantissimi film sulla guerra del Vietnam, vi serviranno per capire meglio, una volta che metterete piede sul suolo indocinese, quanta sofferenza ha dovuto subire questa gente ed entrare quindi in sintonia con l’ambiente.

Del Vietnam ti possono interessare anche i seguenti articoli:

Vai alla pagina seguente 7 di 7 >>>Video guida del Vietnam
Vai alla pagina 1 di 7 >>>Vietnam, quando andare
Vai alla pagina 2 di 7 >>>Come organizzarsi
Vai alla pagina 3 di 7 >>>Vietnam, cosa vedere
Vai alla pagina 4 di 7 >>>Baia di Halong e Sapa
Vai alla pagina 5 di 7 >>>Huè, Hoi An e Nha Trang
Vai alla pagina >>>Galleria fotografica del Vietnam
Condividilo sui tuoi social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.