VALLE DEI RE, ANTICO EGITTO

Scopriamo i luoghi sacri per la sepoltura dei faraoni

EGITTO: LA VALLE DEI RE

Valle dei Re, Egitto antico
Valle dei Re, Egitto

La Valle dei Re   google maps , arida e assolata snodata tra pareti rocciose e scoscese, è un luogo estremamente interessante ma soprattutto è uno dei siti archeologici più ricchi della Terra infatti quasi tutti i faraoni furono sepolti qui, all’ interno di tombe di straordinaria bellezza, tutte interamente decorate, dal pavimento al soffitto, con le misteriose rappresentazioni di Dei e dell’Aldilà. Le tombe nella Valle dei Re, in questo Egitto antico, anche se diverse una dall’altra, furono quasi tutte costruite nello stesso modo, ovvero con un lungo corridoio che scendeva in una anticamera per poi terminare nella camera funeraria. Durante la visita di queste tombe, non tutte aperte al pubblico, scendendo lungo le scalinate, l’aria, mano a mano che si va verso il basso (appunto verso la camera funeraria), diventa più calda e umida ecco perché è preferibile non entrare durante le ore centrali della giornata. Una tomba che va sicuramente visitata è la Tomba di Tutankhamon: le sue dimensioni sono piuttosto modeste e non corrispondono alla fama di questo faraone. Al suo interno non ci sono molte decorazioni e tutti i suoi tesori non si trovano più qui ma sono stati portati al Museo Egizio del Cairo. In questo sito resta solamente il sarcofago in granito.


Oltre alla tomba precedentemente nominata, ci sono molte altre tombe da poter visitare, ma le più importanti ed interessanti sono: la Tomba di Thutmosi III ,ovvero uno dei più grandi faraoni d’Egitto e la sua tomba è una tra le più difficoltose da raggiungere in quanto l’ingresso si trova all’estremità della Valle dei Re in un punto roccioso a 30 metri da terra. Per accedervi necessita passare su una scala in legno, tra l’altro molto ripida, a cui corrisponde una altrettanto  ripida discesa verso l’interno, intagliata nella roccia, in fondo alla quale si apre un pozzo.

La Tomba di Amenhotep II è molto simile alla tomba precedentemente descritta; quello che cambia sono le dimensioni, nettamente maggiori. Inoltre in passato gli archeologi effettuarono un sorprendente rinvenimento: vi trovarono ben nove mummie tra re e regine tra cui Thutmosi IV, Sethi II, Amenhotep III e la moglie TeyeLa Tomba di Sethi I è la tomba più lunga, più profonda e la più riccamente decorata della Valle dei Re. Questa tomba è lunga circa 120 metri ed è piena di corridoi; la camera funeraria è sorretta da sei pilastri, ha un soffitto a volta raffigurante il cielo con le sue costellazioni. La Tomba di Merenptah ha affreschi molto simili a quelli presenti nella Tomba di Sethi I ma qui le infiltrazioni di acqua e l’umidità gli hanno fortemente danneggiati. In questa tomba si trova il sarcofago in granito, a forma di cartiglio e sul coperchio del sarcofago è scolpita la figura del re. Altre tombe sono quelle di Ramesse III, Ramesse IV, Ramesse VI e Ramesse IX.

EGITTO: LA VALLE DELLE REGINE

Valle dei Re, Egitto antico
Tomba di Nefertari, Egitto

Queste tombe sono state costruite nella roccia e per accedervi bisogna oltrepassare alcuni gradini per arrivare ad un corridoio sul quale si affacciano piccole sale laterali. Le mura delle tombe sono interamente decorate e questi geroglifici oggi sono conservati benissimo e di per sé costituiscono un enorme tesoro. I rilievi raffigurano il viaggio rituale delle anime fino ad arrivare al cospetto degli dei. Alcune delle tombe che si possono visitare sono la Tomba di Amonherkhepeshef, figlio di Ramesse III, la Tomba di Tito, la Tomba di Khaemuaset, ma la tomba più bella e suggestiva è quella di Nefertari. In questa ultima tomba i dipinti sono ben conservati quindi per salvaguardarli le visite sono consentite in gruppi di poche persone e la sosta all’interno è di pochi minuti poiché la respirazione aumenta l’umidità la quale provoca la fuoriuscita di cristalli di sale danneggiando gli intonaci. Una scala piuttosto ripida dà accesso alla tomba che consiste in una anticamera e scendendo un’altra scalinata si raggiunge la camera funeraria. Nella camera funeraria il soffitto è di colore azzurro/celeste dove stelle color oro si stagliano sullo sfondo blu. Il sarcofago della regina è in granito e di colore rosa.

I CONSIGLI DI FABIO ED ELENAFabio ed Elena

In questo paesaggio dell’Egitto, estremamente arido, soleggiato  e con temperature particolarmente elevate, si trovano le tombe di re, di principi e di regine tra cui la Tomba di Nefertari (il cui nome significa  “La più Bella”). Vi consigliamo di visitare questi luoghi al mattino presto perché da queste parti il sole di mezzogiorno non perdona, prosciugando tutte le energie e i monumenti non verrebbero apprezzati per la loro bellezza ma solo perché offrono un po’ d’ombra.

Dell’Egitto ti possono interessare anche i seguenti articoli:

Vai alla pagina seguente 5 di 12>>>I Colossi di Mennone, il Tempio di Hatshepsut, Esna ed Edfu
Vai alla pagina 1 di 12>>>Egitto, quando andare
Vai alla pagina 2 di 12>>>Come organizzare il tour
Vai alla pagina 3 di 12>>>Luxor e Karnak
Vai alla pagina 6 di 12>>>Kom Ombo e Phile
Vai alla pagina 7 di 12>>>Abu Simbel
Vai alla pagina 8 di 12>>>Il Museo Egizio e El Khali
Vai alla pagina 9 di 12>>>L’Oasi di Siwa
Vai alla pagina 10 di 12>>>Le Piramidi di Giza
Vai alla pagina 11 di 12>>>La Sfinge, Saqqara e la Cittadella
Vai alla pagina 12 di 12>>>Video del Mar Rosso
Vai alla pagina >>>Galleria fotografica dell’Egitto
Condividilo sui tuoi social!
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *