TOGO: CIBO E CONSIGLI UTILI

Ecco cosa mangiare oltre a informazioni utili per il vostro soggiorno

Togo, cibo e consigli
Păte con verdura e pesce, Togo

Essendo una popolazione povera dovrete adattarvi a non avere l’acqua fresca del supermarket. Vi sono moltissimi Fan – Milk che vendono sulle loro biciclette con un carrello, bibite fresche e yogurt. Riconoscibili anche da un tipico suono di trombetta che usano per annunciarsi.


Vi è cibo ad ogni angolo di strada ma cercate sempre se potete di comprare nei mercati solo se poi sapete di poter ben lavare la verdura (lasciando in ammollo con il sale si disinfetta) e cuocere la carne. Oppure il massimo della vita è sdraiarsi a Cocobeach o in qualche bar in riva al mare e bere birra e mangiare spiedini spesso molto piccanti. Il fufu e la păte sono composti da amido e patate e si accompagnano con salsa piccante di pollo, verdure e tacchino o capra. Si mangia anche molto riso e si può portare spesso a casa andando magari da “maman” – termine affettuoso per indicare le donne più anziane – oppure mangiarlo nelle caffetterie (la mattina ad esempio si beve Nescafè e panino con cipolla e uova) scegliendo anche tra spaghetti (togolesi visto la cottura non certo al dente) o mangiando cibo insieme tutti con la stessa mano alla stessa tavola. Per questo motivo è buona abitudine lavarsi le mani prima e dopo i pasti, ma i locali sono sempre molto sorridenti quando devono spiegarti i loro usi e costumi.

INFORMAZIONI SPICCIOLE

Togo, cibo e consigli
Bimba intenta a macinare delle spezie, Togo

Il Togo ha fama di un paese accessibile; i suoi abitanti non sono aggressivi e, anzi, offrono spesso la loro ospitalità. Conviene tuttavia osservare delle regole come ad esempio quello di restare calmi di fronte a tutte le situazioni che si presentano e prestare attenzione alla guida in particolare a Lomé. E’ necessario rimanere neutri (non parlare di politica) e rispettosi di fronte alle autorità (che vi fermeranno in macchina o motorino per avere una “mancia” che non siete obbligati a dare ma cercate di non ribellarvi urlando dicendo di non capire il motivo di un controllo). Per quanto riguarda la sanità ricordate che sono molto frequenti, oltre la malaria, le malattie sessualmente trasmissibili. Per quanto riguarda l’igiene cercate di evitare di bere acqua del pozzo e acqua in sacchetto (venduta dalle donne e bambini sulla strada); meglio andare al supermercato e, anche se calda, accontentarsi di bere acqua che non dia malattie per noi facilmente trasmissibili (epatite A ad esempio). Ad ogni modo sono facilmente reperibili medicinali nelle molte farmacie della capitale e di alcune città. Sappiate inoltre che le persone sono molto ospitali e gentili e sicuramente vi aiuteranno in caso di bisogno; cercate però di ricordare anche che gli ospedali non sono attrezzati (non vi sono coperte o lenzuola o da mangiare/bere) e perciò è necessario, in caso di bisogno, spendere molti soldi (consiglio perciò di fare un’assicurazione sanitaria) in una clinica privata.

Del Togo ti possono interessare anche i seguenti articoli:

Vai alla pagina 1 di 4>>>Come organizzarsi
Vai alla pagina 2 di 4>>>Attrattive della zona marittima
Vai alla pagina 3 di 4>>>Altre attrattive del paese
Vai alla pagina >>>Galleria fotografica del Togo
Condividilo sui tuoi social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.