TOGO: LE ATTRATTIVE DEL PAESE

Togo, attrattive nel resto della paese: cosa vedere oltre la zona marittima

Togo: attrattive nel resto della paese
Le cascate di Badou e Kpalimè, Togo

Il paese è suddiviso in regione marittima, di cui abbiamo parlato, nella regione degli Altopiani, quella centrale, di Kara (l’unica altra città del Togo ad avere un’università) e delle Savane.


Le due regioni più interessanti sono quelle di Kara e degli Altopiani; in quest’ultimi la vegetazione è ricchissima e soprattutto vi sono il monte Agou, le cascate di Badou e Kpalimè, un villaggio molto rinomato sia per il mercato sia perché viene frequentato dai turisti a causa delle sue innumerevoli cascate naturali dove potete rinfrescarvi in un’atmosfera da sogno (potete chiedere di accompagnarvi ad un qualsiasi taxi moto) e perché la sera vi sono molti bar e uno di questi è il raggae bar, frequentatissimo fino a tarda notte con musica di Bob Marley. Degno di interesse è il vicino agglomerato di case di Kuma Tchame Toti dove potete ammirare il villaggio dei pipistrelli.

TOGO: LE ATTRATTIVE DEL PAESE

Togo: attrattive nel resto della paese
Pipistrelli al villaggio, Togo

Nella regione di Kara vi sono invece due attrattive principali oltre la città stessa, non troppo caotica ma particolarmente affascinante. Il primo è sicuramente il villaggio Patrimonio UNESCO di Tata Tamberma, vicino a Ketao, al confine con il Benin. Se non avete un vostro mezzo e non conoscete la zona – ricordate che ho girato il Togo in motorino con un ragazzo togolese  – non esitate a chiedere informazioni a chiunque sulla strada, sempre in cambio di 100 CFU – Tata Tamberma è un villaggio di locali che vivono dentro case fatte di fango e paglia, molto tradizionalisti e particolarmente ospitali.

Togo: attrattive nel resto della paese
Pescatori con ippopotami, Niamtougou

 La seconda attrattiva è il parco di Sarakawa, l’unico dove potrete vedere animali, tra cui zebre, bisonti e cervi. Considerate sempre che il parco è turistico a causa del fatto che animali liberi allo stato brado sono scappati nelle foreste a causa del bracconaggio. Per quanto riguarda il parco di Keran io lo eviterei oppure lo userei come esperienza da fare in jeep con un guardia forestale esperta – troverete informazioni all’entrata ma considerate che la strada è polverosa e difficile da percorrere –  nella speranza, e con tanta fortuna, sia possibile scorgere qualche animale (noi abbiamo visto cervi e scimmie).

Del Togo ti possono interessare anche i seguenti articoli:

Vai alla pagina seguente 4 di 4>>>Cibo e consigli
Vai alla pagina 2 di 4>>>Le attrattive della zona marittima del paese
Vai alla pagina 1 di 4>>>Come organizzarsi
Vai alla pagina >>>Galleria fotografica del Togo
Condividilo sui tuoi social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.