VARANASI, I NOSTRI CONSIGLI PER LA VOSTRA VISITA

Varanasi, i nostri consigli: qui trovate alcune informazioni utile per poter vedere una città unica

Varanasi, i nostri consigli
Barche sul Gange a Varanasi, Uttar Pradesh, India

Nell’immaginario collettivo la città di Varanasi, o come veniva chiamata in epoca coloniale Benares, rappresenta la tipica realtà indiana, sporca, piena di gente dove i fedeli induisti effettuano delle abluzioni nelle acque del fiume per loro più sacro, il Gange.


In effetti lo è e posso dire che tra tutte quelle che ho avuto la fortuna di visitare in Rajasthan, Varanasi è la più nauseabonda. Ma chi la vuole visitare mette in conto anche quelle che sono le parti negative della scoperta della città. Ciò che c’è di importante a Varanasi e la sua parte spirituale, quella più profonda, luogo unico per i fedeli di fede Induista. E’ stupefacente vedere la vita che scorre a Varanasi ogni giorno, con le sue ripetitività che, se osservate attentamente vi faranno capire quanto è eterea la vita di ognuno di noi. Qui potete visionare la nostra galleria fotografica di Varanasi.

VARANASI, I NOSTRI CONSIGLI: COSA E’ IMPORTANTE SAPERE

Varanasi, i nostri consigli
Sadhu sulla riva del Gange a Varanasi, Uttar Pradesh, India

Varanasi è scelta dai fedeli induisti come luogo dove spogliarsi di tutto e unirsi alla morte. Di solito, quando il fedele capisce che la sua ora sta per raggiungerlo, si reca in città e qui vi alloggia fino al momento del trapasso. Non è inusuale che ci siano a volte da smaltire un gran numero di cremazioni e questo può comportare il fatto che si debba attendere il proprio turno.

Varanasi, i nostri consigli
Indù che si preparano per una cremazione sulla riva del Gange a Varanasi, Uttar Pradesh, India

La cerimonia delle cremazioni può esser osservata con i propri occhi ma attenzione a rispettare la loro fede e quindi a non scattare fotografie. Un altra cosa da sapere è il fatto che Varanasi è considerata una delle città più antiche del mondo, con reperti che daterebbero la sua nascita 3500 anni fa. Fa certamente effetto considerarla sotto questo aspetto e ammirare le abitazioni sui Ghat come dei veri e propri reperti archeologici.

VARANASI, I NOSTRI CONSIGLI: COSA FARE

Varanasi, i nostri consigli
Donne che vendono fiori a Varanasi, Uttar Pradesh, India

Noi abbiamo raggiunto Varanasi in aereo e ciò ci ha permesso di non perdere tempo per gli spostamenti. Nella nostra visita ci siamo focalizzati solamente su ciò che può esser considerato il cuore della città indiana: i suoi Ghat. Con Ghat si intende definire quelle che sono le scalinate che portano i fedeli induisti ad immergersi nel loro fiume sacro, per le tipiche abluzioni, per lavare i panni e per dare l’ultimo saluto ad un loro caro. Quali sono, riferito a Varanasi, i nostri consigli che sentiamo esser utili?

Varanasi, i nostri consigli
Fedeli indù sulla riva del Gange per una cerimonia a Varanasi, Uttar Pradesh, India

Certamente il primo è di perder tempo. Si, avete capito bene. Osservare ciò che accade intorno a voi è sicuramente il modo ottimale per capire la filosofia della sua gente. Sia all’alba, quando la maggior parte degli induisti effettua le abluzioni nel Gange, che durante il giorno, quando si svolgono le cremazioni, tutto ruota intorno alle acque sacre del fiume. La cerimonia che viene svolta tutte le sere e che consigliamo vivamente per capire la fede induista è la Ganga Aarti, dove è possibile vedere degli officianti che cantando agitano lumi e candelabri, il tutto sotto gli occhi dei locali e turisti che osservano anche dalle barche sul Gange.

Varanasi, i nostri consigli
Barca sul Gange all’alba a Varanasi, Uttar Pradesh, India

Sempre con le barche consigliamo di effettuare sia al’alba che al tramonto una breve escursione sul Gange, in modo da poter vedere svolgere le attività quotidiane da un’altro punto di vista. La vista dei Ghat e il sole che albeggia sul fiume sacro è davvero uno spettacolo emozionante.

VARANASI, I NOSTRI CONSIGLI: DOVE DORMIRE

Come in ogni città che ho visitato durante il mio tour indiano ho utilizzato Booking.com per scovare la mia sistemazione. Per aver un metro di misura sappiate che la camera dell’Hotel Alka, una Deluxe Double room con balcone, dove abbiamo soggiornato l’abbiamo pagata circa 40 euro.

I CONSIGLI DI FABIO ED ELENAFabio&Elena

Consigliamo di scegliere un alloggio a Varanasi che guarda direttamente sul fiume Gange, in modo da ammirare i suoi ghat anche dalla propria camera. La nostra scelta è stata azzeccata, avendo scelto un hotel proprio sul Meer Ghat, in modo da poter godere della visione della quotidianità della gente del posto.

Del viaggio in India ti possono interessare anche altri articoli:

Vai alla pagina  >>>Come organizzare il tour in India
Vai alla pagina >>> Treni e voli in India
Vai alla pagina >>>Rajasthan, tour indiano
Vai alla pagina >>>Galleria fotografica di Varanasi
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *