ALTRE 3 DELLE 5 CITTA’ DA NON PERDERE IN PUGLIA

Altre 3 delle 5 città da non perdere in Puglia: andiamo alla scoperta di altre città da visitare

Altre 3 delle 5 Città da non perdere in Puglia
Locorotondo, Puglia

ALTRE 3 DELLE 5 CITTA’ DA NON PERDERE IN PUGLIA: LOCOROTONDO


Quali sono le altre 3 delle 5 Città da non perdere in Puglia? Partiamo da Locorotondo,  un labirinto di edifici dal colore bianco candido, con stradine calme, mantenute straordinariamente in ordine dagli abitanti del paese, e impreziosite dai balconi sempre fioriti con margherite e gerani. Non è un caso se è stato inserito fra i borghi più belli d’Italia. Difficile individuare qualche punto di interesse, qualche palazzo storico o museo di caratura internazionale, ma è forse proprio questo l’aspetto migliore di Locorotondo, che lo esclude dai circuiti di turisti di massa e si lascia godere in tutta serenità.

ALTRE 3 DELLE 5 CITTA’ DA NON PERDERE IN PUGLIA: LECCE

Altre 3 delle 5 Città da non perdere in Puglia
Lecce, Puglia

Ci spostiamo nel Salento, la punta sud della Puglia. Questa regione ha sviluppato una forte identità sia culturale che gastronomica, e presenta un territorio con spiagge fra le più belle d’Italia. Lecce è nota per il suo eccentrico barocco, realizzato in pietra locale, con chiese e palazzi decorati da cherubini, gargoiles, motivi decorativi. E’ una delle città più grandi della Puglia, ma non è una metropoli e si mantiene a misura d’uomo, mixando armoniosamente i tratti della città e del paese. Qui sembra essere sempre festa: nelle piazze si incontrano insieme ragazzi e giovani che sorseggiano drink, famiglie che passeggiano con i bambini, coppie che mangiano gelati e crepes, anziani sulle panchine tra un mugugno e un sorriso.

ALTRE 3 DELLE 5 CITTA’ DA NON PERDERE IN PUGLIA: VIESTE

Altre 3 delle 5 Città da non perdere in Puglia
Vieste, Puglia

Ci spostiamo nel Gargano, cuore verde della Puglia, per visitare Vieste, una deliziosa cittadina divisa, anch’essa, nella città nuova e in quella vecchia. La città vecchia ha tutti i tratti tipici del borgo mediterraneo, con piccole stradine pedonali, graziosi ristoranti e negozietti, e naturalmente le dolcissime signore anzianotte vestite di nero sedute sugli usci delle porte. Al tramonto la passeggiata per Vieste diventa ancora più suggestiva, ma attenzione ai ristoranti che nella città vecchia sono piuttosto cari. Alle spalle della città c’è una foresta di querce, pini, castagni che copre oltre 11.000 ettari di vallate. E’ il Parco Nazionale del Gargano, una meravigliosa attrazione turistica per escursioni nella bella stagione.

Guest post di Vincenzo Nicastro

Torna alla pagina iniziale >>>

Condividilo sui tuoi social!